Come Scrivere un Business Plan – Guida

Per scrivere un Business Plan chiaro, specifico, realistico e vincente per ‘impressionare’ i finanziatori non serve essere un mago della finanza .

Basta aver chiari gli obiettivi e le azioni da compiere per raggiungerli, aver voglia di imparare come si redige un Business Plan ed il gioco e’ fatto.

Vediamo piu’ da vicino come deve essere fatto un Business Plan convincente. Per prima cosa un buon Business Plan deve rispondere a 4 caratteristiche fondamentali:

Semplicità. Un Business Plan efficace deve essere semplice, facile da capire e da realizzare. Deve essere scritto con un linguaggio immediato e facile alla comprensione. Il probabile investitore deve poter comprendere gia’ in prima lettura gli obiettivi e le azioni progettate per conseguirli.
Un Business Plan non deve essere troppo lungo. E’ buona regola scrivere Business Plan non piu’ lunghi di 70 pagine, altrimenti ne’ banchieri ne’ venture capitalist mai lo leggeranno.
Per esempio, un Business Plan di oltre 100 pagine, intriso di termini tecnici ed inglesismi (analisi del break even, leveraged revenue model,…,) puo’ impressionare per la conoscenza della lingua anglosassone di chi l’ha scritto, ma di certo, in prima analisi, non suscita un grande interesse da parte dei finanziatori, anzi… 100 pagine per lo piu’ difficili da comprendere non invitano alla lettura!

Specificità. Un Business Plan deve essere specifico ed i suoi obiettivi devono essere concreti e misurabili. In particolare il piano d’impresa deve presentare un obiettivo finale con degli obiettivi intermedi specifici, le cosiddette milestone.
Ogni milestone presuppone attivita’ specifiche, che comportano la nomina di uno o piu’ responsabili, l’assegnazione di budget e di precise date di scadenza.

Realismo. Gli obiettivi, le attivita’ proposte al raggiungimento degli stessi, i budget di spesa stimati devono essere credibili e realistici. Nulla puo’ compromettere ed influenzare negativamente l’approvazione del finanziamento di un Business Plan come obiettivi e programmi d’azione poco attinenti alla realta’.
Gli investitori o i banchieri vogliono considerare la sostanza dell’azienda e il suo effettivo potenziale e per far cio’ devono avere a disposizione informazioni reali, non intrise di iperboli o di generalizzazioni, ma dati che si attengono ai fatti.
Per esempio e’ molto importante delineare flussi di cassa realistici, in quanto consente di analizzare meglio l’andamento attuale e futuro dei propri clienti, siano essi aziende o retail.

Completezza. Per essere convincente un Business Plan  deve essere completo ed includere tutte le informazioni ed i dati necessari per lo sviluppo dell’idea d’impresa.
Un buon Business plan e’ dettagliato, ma anche sintetico. Un approfondimento estremo puo’ condurre ad una perdita di focalizzazione da parte del lettore sui punti importanti del piano.

Come punto di partenza è possibile utilizzare questo modello di business plan, da personalizzare in base alle proprie esigenze.

Anche se il tuo Business Plan rispecchia alla lettera le quattro caratteristiche che ti ho appena spiegato, nella sua scrittura vi devi porre un’attenzione estrema, quasi maniacale. Infatti, basta anche un solo errore, che a te puo’ apparire insignificante e di poco conto, ma che, invece, gli occhi dei finanziatori reputano di maggiore gravita’ tale da‘bruciarti l’unica possibilita’ di successo.

Questo articolo è stato pubblicato in Guide il da .