Author Archives: admin

Come Aggiungere Glitter alle Foto

Oggi vi presentiamo un altro servizio che permette di modificare le nostre foto preferite direttamente online, in modo da renderle più belle e professionali.

Con tale servizio potremo aggiungere svariati elementi alle nostre immagini, principalmente glitterati, quindi potremo rendere le nostre foto veramente scintillanti.

Il servizio prende il nome di Glitterphoto,

Glitterphoto è un servizio gratuito che permette di modificare foto direttamente online. Con questo potremo caricare una foto, e quindi cominciare ad applicare i vari elementi glitterati che ci daranno una nuova immagine da salvare e condividere.

Per utilizzare il tutto non dobbiamo fare altro che caricare una foto dal pc o indicare il link di un’immagine residente online (se vogliamo possiamo anche creare un’immagine da zero).

Caricata la foto potremo cominciare a modificarla, gli strumenti ci permettono di ridimensionare, tagliare, ruotare, aggiungere testo, testo glitterato, sfondi glitterati, cornici, effetti foto, fumetti, stampi, e tanti altri elementi.

Terminata la modifica potremo salvare la nostra immagine cliccando su “save” e quindi selezionando la modalità di salvataggio, potremo scaricare la foto sul computer oppure inviarla per email, salvarla online, su Photobucket, e su Facebook.

Come Creare una Radio Online

La radio è ancora oggi uno degli strumenti di comunicazione più utilizzati, grazie alla radio possiamo essere sempre al corrente di tutto quello che accade, anche in macchina, a passeggio, e in qualsiasi altro luogo dove la televisione non è presente.

In radio ovviamente sentiamo anche le nostre canzoni preferite, tuttavia non sempre le canzoni trasmesse sono di nostro gusto, perché quindi non creare una nostra radio personale in cui trasmettere tutto ciò che vogliamo?

Con Spreaker creare una radio online è semplicissimo.

Spreaker è un servizio gratuito che permette di creare la propria radio online in streaming, e quindi trasmetterla sia in diretta live che tramite un podcast preventivamente arricchito con le canzoni desiderate.

Per iniziare ad utilizzare Speaker non dobbiamo fare altro che registrarci, possiamo anche utilizzare il nostro account Facebook cliccando sull’apposito pulsante.

Una volta registrati potremo cominciare a creare la nostra trasmissione, possiamo inserire un titolo e quindi avviare la nostra console che ci permetterà di andare in onda in diretta live, e di mixare i brani come se fosse una vera console per Dj.

Tutte le puntate registrate sono salvate sul nostro profilo personale, e possono essere scaricate in qualsiasi momento.

Spreaker offre fino a 60 ore per la libreria musicale, 3 ore di registrazione per ogni puntata, e un suono in qualità CD.

Come Convertire DVD con Video

Quando scarichiamo un video dalla rete, magari un Divx contenente uno dei nostri film preferiti, possiamo visualizzarlo senza problemi nel computer e in qualsiasi altro lettore di questi formati.

Se volessimo riprodurre il nostro film sul lettore DVD di casa questo non sarebbe riconosciuto, quindi per poterlo far riprodurre anche dal nostro lettore DVD, così da guardarlo comodamente sdraiati sul divano, è necessario convertire il video in formato DVD, cioè in file Vob.

Per convertire video in DVD possiamo utilizzare Videos To DVD Converter

Videos To DVD Converter è un programma gratuito che permette di convertire video in DVD, e di masterizzare il tutto su disco, pronto per essere riprodotto sul nostro lettore di casa. Tra le varie funzioni è disponibile quella che ci consente di creare dei menu personalizzati.

Videos To DVD Converter è molto semplice da utilizzare, il tutto si basa solo su alcuni step da seguire, quindi il programma ci aiuta passo dopo passo.

Tra i vari step potremo selezionare il formato video (PAL o NTSC), il bitrate (la qualità del DVD), i video da convertire, e quindi creare il nostro menu personalizzando il titolo, l’immagine di sfondo, il titolo dei vari capitoli ecc.

Prima della conversione potremo decidere se masterizzare direttamente il DVD creato, di creare un’immagine del disco sul computer, o di creare i file VOB su una cartella.

Come Recuperare File Cancellati

Quando eliminiamo file dal computer questi vengono spostati all’interno del cestino, da qui possono essere recuperati in qualsiasi momento, tranne nel caso in cui vengono eliminati anche da questo.

Tuttavia, i file, anche se cancellati permanentemente dal cestino, rimangono sul nostro hard disk in attesa di essere sovrascritti da altri dati.

Se per caso abbiamo cancellato per errore dei file che invece erano importanti, immagini, documenti, video ed altri file, possiamo tentare il recupero con programmi per il recupero di file cancellati, oggi vi proponiamo Recuva.

Recuva è un ottimo programma gratuito che permette di recuperare file eliminati permanentemente dal computer, basta semplicemente selezionare il tipo di file che si vuole ritrovare per avere una lista di tutti i file cancellati e recuperabili.

Durante l’installazione del programma deselezioniamo la casella che ci invita ad installare la toolbar di Yahoo, nel caso in cui non la desideriamo installare, quindi terminate l’installazione.

Recuva è molto semplice da utilizzare, grazie anche al comodo Wizard che ci guida in tutti i passaggi. Per prima cosa dovremo selezionare il tipo di file che vogliamo recuperare selezionandolo dalla lista, possiamo scegliere di recuperare immagini, video, documenti, email, musica, oppure visualizzare tutti i file.

A questo punto potremo selezionare la sorgente in cui cercare, possiamo scegliere di cercare in tutto il computer, in determinati drive, oppure specifiche directory, questo per velocizzare i tempi di ricerca, ed ovviamente solo se sappiamo con precisione la locazione originaria del file.

A questo punto verranno elencati tutti i file trovati e recuperabili, quindi per recuperare un file cancellato basta cliccarci su con il tasto destro e quindi salvare nuovamente il file sul nostro computer, meglio se in un drive diverso da quello in cui stiamo effettuando il recupero.

Recensione Migliori Soundbar Sony

Soprattutto gli appassionanti del cinema che non vogliono perdersi nulla neanche del più piccolo effetto sonoro hanno bisogno della migliore soundbar Sony. Non c’è altra soluzione, secondo noi, se si vuole cercare di avvicinarsi il più possibile alle condizioni audio di un cinema. Ma una soundbar è utile, anche se si vuol guardare il DVD del nostro musicista preferito. Con la nostra guida vi presenteremo alcuni modelli da noi selezionati.

L’esigenza di avere una soundbar diventa sempre più frequente, anche per chi non è davvero fissato con particolari quali l’audio di un film. Il motivo? I televisori diventano sempre più sottili e di conseguenza gli altoparlanti sono i primi a essere sacrificati.

Per carità, nessuno nega che in commercio ci siano TV ultra sottili con un buon audio, tra l’altro per nulla a basso costo. Ma appunto, la questione è proprio questa: non tutti si accontentano di un buon audio, lo pretendono eccezionale.

Ma spieghiamo un attimo cos’è una soundbar: altro non è che una cassa concepita per trovare alloggio davanti al televisore, appena sotto. Qui qualcuno si starà chiedendo come una sola cassa possa regalare un audio soddisfacente, simile a quello di un cinema con la chiara sensazione di ascoltare l’audio arrivare da un punto preciso. Ebbene la soundbar, come spiegato su Tuttohifi.net, può simulare l’effetto di un impianto audio multicanale. Certo, i super puristi non la vedranno n questo modo, asserendo che nulla può sostituire un impianto multicanale. E noi non vogliamo di certo dargli torto ma al tempo stesso indichiamo la migliore soundbar Sony come la soluzione più adeguata alle persone meno esigenti e a quanti non hanno intenzione di servirsi di un sistema audio multicanale.

Il collegamento di questi dispositivi è molto semplice: generalmente basta un cavo e spesso neanche quello. Basta avere televisore e soundbar con tecnologia Bluetooth.

Prodotti raccomandati

Sony HT-CT290
Si tratta di una soundbar 2.1, questo significa che oltre alla classica barra c’è anche un subwoofer. I medi e gli alti sono ben definiti mentre i bassi si fanno apprezzare per la loro potenza. Davvero niente male, secondo noi, l’uscita nominale che è di 300 W.
La soundbar riesce a ricreare un apprezzabile effetto surround, ideale per guardare i film preferiti senza perdere neanche la più sottile sfumatura audio.
Dal punto di vista della connettività ci sembri che non manchi proprio nulla: c’è la porta HDMI, quella USB per riprodurre i file audio da qualsiasi dispositivo compatibile e l’ingresso ottico. Infine, non manca la tecnologia Bluetooth grazie alla quale si possono ascoltare brani presenti sullo smartphone (ma funziona anche con lo streaming).
Bene il design, si tratta di una soundbar discreta di facile sistemazione, anche alla parete per chi lo preferisce.

Sony HT-CT390
Con 300 W nominali di potenza, una soundbar e un subwoofer capace di regalare bassi profondi, Sony ha realizzato un dispositivo che riesce a mettere in risalto gran parte dei dettagli audio. Grazie alla tecnologia S-Force Front Surround, il dispositivo è in grado di ricreare un effetto surround che saranno in molti ad apprezzare secondo noi.
Sony ha scelto un design molto sottile così da non costituire elemento di disturbo durante la visione e avere facile sistemazione in casa. Non sono poche le persone che scelgono di sistemare la bassa alla parete e per questo è stato realizzato un sistema per l’affissione di una semplicità imbarazzante.
Per quanto riguarda la connettività, è davvero completa: oltre agli ingressi USB, HDMI e ottico, c’è il Bluetooth e la NCF che consente l’ascolto della musica in streaming, direttamente dallo smartphone con un semplice tocco.

Sony HT-CT180
Per chi cerca una soundbar potente ma non troppo, i 100 W nominali sprigionati da questo modello dovrebbero essere sufficienti. È un sistema 2.1 dunque, oltre alla barra c’è anche il subwoofer.
Il prezzo di vendita, secondo noi, è davvero interessante per un dispositivo che può fregiarsi della presenza non solo della tecnologia Bluetooth ma anche la NFC che permette di ascoltare la musica in streaming direttamente dallo smartphone semplicemente avvicinandolo alla soundbar.
L’effetto surround simulato dal dispositivo è soddisfacente e l’audio, a nostro modo di vedere, è ricco di dettagli.
Per quanto riguarda il design, certamente non sarà di quanto più sottile realizzato da Sony in fatto di soundbar, ma le misure sono comunque compatte e la barra non ostacolerà in alcun modo la visione. Concludiamo dicendo che l’installazione può essere anche a parete.